Otorinolaringoiatria

Prenota la tua visita di otorinolaringoiatria presso uno dei Centri Medici Primo

    Prenota la tua visita online in
    pochi minuti

    Un nostro operatore ti ricontatterà per
    confermare la prenotazione

    Acconsento a Centri Medici Primo di archiviare e utilizzare le informazioni per soddisfare la richiesta. Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy

    Home / Prestazioni / Otorinolaringoiatria

    Otorinolaringoiatria nei Centri Medici Primo

    L’otorinolaringoiatra si occupa di un variegato gruppo di patologie del distretto cervico-cefalico (testa e collo) rivolgendo la sua attenzione soprattutto ad affezioni che interessano la via aero-digestiva superiore e gli organi di senso quali udito, olfatto, gusto. In generale l’otorinolaringoiatra si interessa di disturbi dell’udito e dell’equilibrio; affezioni del naso (riniti) e dei seni paranasali (rinosinusiti) che possono alterare la funzionalità nasale respiratoria ed olfattiva; affezioni della lingua e delle mucose del cavo orale (stomatiti, lesioni da decubito dentario, lesioni pre-tumorali e tumorali); patologie infettive del faringe tra cui tonsilliti ed adenotonsilliti (che coinvolgono soprattutto pazienti in età pediatrica) o disturbi della deglutizione (che coinvolgono prevalentemente la terza età); malattie della laringe che possono determinare alterazioni della voce o della respirazione quali polipi cordali, noduli cordali, edema di Reinke, cicatrici cordali, papillomatosi, lesioni pre-cancerose e cancerose (queste ultime soprattutto in soggetti fumatori). Infine l’otorinolaringoiatra si occupa di patologie delle ghiandole salivari (ghiandole parotidi, sottomandibolari, sottolinguali e ghiandole salivari minori) e di disturbi del sonno correlati a sindrome delle apnee notturne ostruttive. Si raccomanda una visita otorinolaringoiatrica tempestiva in caso di comparsa di tumefazione a livello della testa o del collo o in caso di sanguinamento dal naso o dalla bocca poiché necessitano di una diagnosi ed di un trattamento medico o chirurgico solerti.

    Come opera lo Specialista in Otorinolaringoiatria

    L’otorinolaringoiatra collabora con diversi specialisti tra cui l’odontoiatra in caso di lesioni da decubito dentario ed affezioni dei seni mascellari soprattutto in previsione di interventi di implantologia; con l’endocrinologo in caso di disturbi della ghiandola tiroide e dell’ipofisi; collabora con l’oculista in caso di alterazioni delle vie lacrimali; con il gastroenterologo in caso di disturbi da reflusso faringo-laringeo. Collabora con il logopedista in caso di alterazione della voce (disfonia). Collabora con l’allergologo in caso di sospetta rinite allergica, collabora con il fisioterapista in caso di alterazioni dell’equilibrio da anomalie osteo-muscolari cervicali. Collabora con reumatologo in caso di coinvolgimento del distretto cervico-facciale da parte di patologie autoimmuni sistemiche. Collabora con il foniatra in caso di alterazioni della deglutizione.

    Fondamentali nell’approccio diagnostico un’attenta anamnesi, una valutazione mirata con esami strumentali (ad es. fibroendoscopia, es. audio-impedenzometrico, …) e con esami radiologici ove indicati.

    L’ otorinolaringoiatra pertanto effettua trattamenti medici e chirurgici per molteplici patologie che possono interessare diverse fasce di popolazione, dall’età pediatrica all’età adulta, fino alla terza età, collaborando con un ampio gruppo di specialisti.

    La visita ORL

    La prima parte della visita è dedicata all’anamnesi, ovvero alla raccolta di informazioni relative ai sintomi ed alle condizioni cliniche generali del paziente mediante domande mirate ad orientare la diagnosi (attività lavorativa, abitudini voluttuarie come esposizione a fumo, alcolici, …, assunzione di farmaci, comorbidità, …). Inoltre vengono valutati eventuali esami già effettuati (es. ematici, ecografie, TC, RMN, …).

    La seconda parte della visita è dedicata all’esame obiettivo, ovvero un’ispezione fisica del distretto cervico-cefalico:

    • ispezione del cavo orale e dell’orofaringe mediante orofaringoscopia
    • ispezione del condotto uditivo e della membrana timpanica mediante otoscopia
    • esplorazione delle cavità nasali e delle alte vie aerodigestive mediante fibroendoscopio flessibile (rinoscopia anteriore e fibroendoscopia delle alte vie aerodigestive)
    • palpazione del collo mirata ad escludere tumefazioni sospette
    • infine valutazione della postura e del mantenimento della stessa

    Per la visita non è necessaria una preparazione specifica. E’ utile che il paziente porti in visione eventuale documentazione clinica precedente e promemoria con i farmaci in corso di assunzione.

    Lo svolgimento della visita otorinolaringoiatrica

    Lo svolgimento della visita otorinolaringoiatrica non è sempre uguale, ma orientato secondo i disturbi riferiti dal paziente; infatti lo specialista si soffermerà maggiormente sugli organi causa correlati alla sintomatologia.

    In particolare se il problema è a livello nasale si procederà con un’ispezione delle fosse nasali (rinoscopia anteriore) mediante lo speculum nasale che permette allargando le narici di valutare eventuali deviazioni del setto nasale, presenza di polipi nasali, ipertrofia dei turbinati, ristagno di secrezioni patologiche come in caso di riniti o rinosinusiti. L’esame rinoscopico anteriore può essere integrato con la fibroscopia a fibre ottiche flessibili che permette di visualizzare nel dettaglio quanto già osservato e di esplorare ulteriormente i recessi endonasali ed il rinofaringe.

    Se il paziente riferisce un disturbo auricolare o uditivo si procederà con l’esame obiettivo dell’orecchio, mediante l’otoscopia volta a visualizzare il condotto uditivo esterno e la membrana timpanica, per escludere presenza di tappo di cerume o altri corpi estranei, esostosi, otite acuta/cronica esterna/media, perforazione/retrazione della membrana timpanica, colesteatoma. L’esame è eventualmente completato da es. audio-impedenzometrico che permette di valutare la funzione uditiva.

    Se il problema è a livello della bocca o della gola mediante orofaringoscopia si valutano processi infiammatori o ulcerativi, presenza di tumefazioni delle mucose buccali, dell’orofaringee e delle tonsille. La visita sarà completata da esame fibroendoscopico, che permette di osservare oltre alle fosse nasali ed al rinofaringe anche l’orofaringe, l’ipofaringe e la laringe e di escludere patologie a carico delle corde vocali come polipi cordali, noduli cordali, edema di Reinke, cicatrici cordali, papillomatosi, lesioni pre-cancerose e cancerose.

    Quando opportuno lo specialista otorinolaringoiatra darà indicazione ad eseguire ulteriori accertamenti come esami ematici, ecografia, Rx, TAC, RMN o visite specialistiche (visita gastroenterologica, visita pneumologica, …)

    Scopri i centri che effettuano questa prestazione

    Centro medico a Cuneo

    Corso Carlo Brunet, 13, 12100 Cuneo CN
    SCOPRI DI PIÙ

    Centro medico a Borgaretto

    Viale Papa Giovanni XXIII, 8/3, 10092 Borgaretto TO
    SCOPRI DI PIÙ

    Centro medico a Chivasso

    Via Roma, 6F, 10034 Chivasso TO
    SCOPRI DI PIÙ

    Centro medico a Torino (via Delleani)

    Via Lorenzo Delleani, 8, 10141 Torino TO
    SCOPRI DI PIÙ

    Centro medico a Rivoli

    Corso Francia, 14/c, 10098 Rivoli TO
    SCOPRI DI PIÙ

    Centro medico a Buttigliera Alta

    Corso Superga, 31, 10090 Buttigliera alta TO
    SCOPRI DI PIÙ

    Cerca il poliambulatorio più vicino a te

    Hai bisogno di assistenza, a partire da un parere medico fino a una diagnosi e una cura?
    Rivolgiti ai nostri specialisti dei Centri Medici Primo

    Oppure

    Identifica la tua posizione

    I nostri Servizi

    Un mondo di soluzioni per la tua salute,
    dalla testa ai piedi

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Resta aggiornato sulle nostre promozioni e informati con i nostri consigli medici